GP DI GERMANIA – SEGNALI POSITIVI PER IL TEAM HONDA REDMOTO

GP DI GERMANIA – SEGNALI POSITIVI PER IL TEAM HONDA REDMOTO

GP DI GERMANIA
SEGNALI POSITIVI PER IL TEAM HONDA REDMOTO
 

Al settimo appuntamento del Mondiale MXGP svoltosi sulla difficile pista di Teutschenthal nella Germania Orientale, il Team Honda RedMoto si ripresenta a ranghi completi. Dopo la caduta del Messico dove ha subito la frattura del naso ed un GP di stop (quello della Lettonia), ritorna infatti Alessandro Lupino.

Il tracciato tedesco non è certamente un tracciato facile. A prima vista sembra non presentare grandi difficoltà ma poi, con il passare del tempo e con tante gare in programma, inizia a scavarsi e vengono fuori profondi canali che complicano tantissimo la guida.

Dopo un prudente assaggio di Lupino e Yamamoto nelle prove libere, in quelle cronometrate vengono fatti tempi interessanti che permettono di occupare il 13esimo posto per Lupino ed il 26esimo per Yamamoto.

Con trentacinque piloti schierati, prende il via la qualifica per determinare “il cancello di partenza” per le due manche della domenica. Allo start, Lupino è 17esimo al primo passaggio e Yamamoto un paio di posizioni dietro. Tutto sembra procedere regolarmente ma Alessandro commette qualche errorino e retrocede qualche posizione terminando la qualifica 21esimo proprio davanti al suo compagno di squadra.

Al via di gara uno vengono confermate le posizioni espresse dai due piloti nelle precedenti prove. Lupino rimane in 18esima posizione per alcuni giri battagliando con Butron, Searle ed il pilota di casa Ulrich. Al termine raccoglie un 19esimo posto ed i relativi due punti. In gara due, risale dal 21esimo posto del primo giro fino al 18esimo ma sorgono alcuni piccoli problemi fisici e rientra ai box.

Kei Yamamoto chiude la prima prova al 28esimo posto mentre in gara due parte bene riuscendo a conquistare i quattro punti che vengono assegnati alla 17esima piazza.

Per il Team Honda RedMoto non c’è sosta. Nonostante il prossimo GP sia in terra italiana, la struttura gestita da Alfredo Bevilacqua non rientra alla base. Si prepareranno le moto qui in Germania e poi, dopo quasi mille km, i mezzi si fermeranno direttamente ad Arco di Trento per il GP del Trentino.

Lupino_GERMANIA16_AST3512 Yamamoto_GERMANIA16_AST3086

 


 

GERMANY GP
POSITIVE SIGNS FOR TEAM HONDA REDMOTO

Team Honda RedMoto came back to full squad for the seventh round of MXGP World Championship that has taken place in Eastern Germany, on the difficul track of Teutschenthal. In facts, after Mexico’s crash – where he suffered a nose’s three-fractures injury – and a stop in Latvia GP, Alessandro Lupino was racing again.

German circuit is certainly not an easy track. At a first glance it may not show difficulties around but then, after certain time and big amount of races, it starts digging deep and big ruts that will make the riding a lot complicated.

After a careful test in the Free Practice, Lupino and Yamamoto reach interesting lap times in Timed Practice, with Lupino 13th and Yamamoto 26th.

With 35 riders on the grid, the Qualifying Practice started to determinate the “starting gate” for both manches of sunday. At the beginning Lupino was 17th after the first lap while Yamamoto a couple of positions behind. All seemed to be fine but some mistakes made Alessandro moving back in the standings. At the end he finished 21st, just before his teammate.

When Race 1’s gate dropped, positions didn’t change a lot. Lupino kept the 18th place for a few laps, fighting with Butron, Searle and local rider Ulrich. At the end he obtained 19th position and the relative 2 points. In Race 2 he moved up from 21st position of the first lap to the 18th, but then he suffered some phisical issues that made him going back to the box.

Kei Yamamoto finished Race 1 in 28th place while in Race 2 started well, being able to gain 4 championship points for his final 17th position.

For Team Honda RedMoto there won’t be a break. Although next round will be in Italy, the team managed by Alfredo Bevilacqua won’t go back to the base. The bikes will get ready in Germany and after 1000km of transfer the trucks will directly stop at Arco di Trento for Trentino GP.

Leave a Comment