MXGP OF BELGIUM

MXGP OF BELGIUM

MXGP of Belgium Round 15
 
Si è corso il 15° round del Mondiale Motocross sulla sabbiosa pista di Lommel in Belgio, il tracciato viene anche chiamato “l’inferno di sabbia” e per questa edizione il nome è azzeccatissimo, le temperature torride hanno creato grossi problemi ai piloti.
Tornano in pista i due giovani alfieri del campionato europeo, Mathys Boisramé, tabella rossa e Alberto Forato.
Nella qualifica i due piloti fanno vedere ottime cose, il fondo sabbioso non è il preferito da Mathys e Alberto ma riescono a segnare il terzo e quarto tempo nel loro gruppo.
Al via di gara uno Mathys è partito subito fortissimo riuscendo a prendere la testa della gara nelle prime curve, il francese ha tenuto un ritmo indiavolato per i primi 10 minuti ma purtroppo a causa di una caduta Boisramè ha perso alcune posizioni. Nel cercare di recuperare ha commesso diversi errori anche dovuti alla stanchezza a causa del grande caldo. Mathys ha chiuso al sesto posto. Forato dopo una brutta partenza è riuscito a recuperare andando a chiudere in 15° piazza.
Nella seconda manche disputata domenica mattina Mathys è partito senza esagerare inserendosi nel gruppo di testa, Boisramè stava gestendo le forze quando a causa di un avversario è caduto. Rialzatosi nelle ultime posizione Mathys ha messo in scena una rimonta incredibile fino all’ottava posizione finale. Alberto Forato ha migliorato molto la sua performance con una buona manche riuscendo a far vedere una buona velocità ha chiuso nono.
Mathys Boisramé è riuscito a mantenere la tabella rossa di leader della classifica.
Nella classe regina la MXGP è ancora assente Arminas Jasikonis per infortunio, Petar Petrov su di una pista molto tecnica e difficile è riuscito a far vedere una buona forma fisica e buona velocità.
Nella qualifica dopo aver ottenuto ottimi tempi nelle prove è riuscito dopo una partenza non facile a recuperare fino alla 18° posizione.
In gara 1 Petar ha sbagliato la partenza e alla prima curva si è trovato nelle retrovie, il Bulgaro però non si è perso d’animo ed è riuscito a recuperare fino alla ventesima posizione.
Nella seconda manche Petrov dopo una partenza non facile è incappato in una caduta che lo ha visto sprofondare in 35° posizione. Petar ha mostrato una buona velocità riuscendo a compiere diversi sorpassi e ha chiuso il suo fine settimana 23°
Prossimo appuntamento a metà agosto in Svizzera.
 
Francesco Maifredi manager EMX2: ”Fine settimana a Lommel partito benissimo dove i nostri due piloti hanno dimostrato di essere velocissimi sulla sabbia. Nella prima parte di gara 1 Mathys è stato incredibile ha tenuto un grande ritmo nei primi 10 minuti, peccato per le cadute che lo hanno tagliato fuori dalla lotta per la vittoria. Forato ha recuperato bene dopo una brutta partenza. Gara 2 partenza non perfetta per Mathys dove ha cercato di recuperare tanta posizioni finendo ottavo.
Abbiamo perso qualche punto ma siamo ancora primi in classifica generale e andiamo in Svizzera su di un terreno più congeniale dove cercheremo di recuperare punti importanti.”
 
Alfredo Bevilacqua manager MXGP: “Sapevamo che non sarebbe stato un week end facile per la nostra squadra in quanto Jasikonis è ancora fermo a causa dell’infortunio subito in Francia, mentre Petrov sapevo che non sarebbe stato al 100% a causa della frattura appena risolta al dito della mano.
Comunque la squadra e Petar hanno messo tutto l’impegno per ottenere il migliore risultato, nel circuito più selettivo del Mondiale come è quello di Lommel.
Il caldo non ha aiutato i piloti e nonostante Petar non fosse fisicamente al 100% ha dimostrato grande tenacia e grande velocità.
Ora una settimana per organizzare il prossimo GP e cercare di concludere la stagione facendo vedere il potenziale del team.”
 
MXGP of Belgium Round 15
 
The 15th round of the Motocross World Championship was disputed at the sandy circuit of Lommel – Belgium – the also called “sandy hell”. There couldn’t be a more appropriate nickname especially according to this edition, featured by high temperatures which troubled riders.
The two racers enrolled in the European series Mathys Boisramé, the current series leader, and Alberto Forato got back to the track.
In the qualifying session both riders did well even though sandy grounds are not Mathys or Alberto’s favorite. Despite that they respectively set the third and fourth fastest times.
Mathys was the author of a demon start in Race1 where he took the lead right after the first corners. The race pace of the French rider was pretty furious for the first 10 minutes but unfortunately he lost some positions after a crash. Hot weather conditions and tiredness affected Mathys’ attempts to recover positions, so he eventually classified sixth.
On the other side, Forato’s start was a bit tough but he managed to work his way up till reaching the 15th spot.
In the second moto disputed on Sunday morning, Mathys took it easy but reached the front riders. While managing his energy, Boisramé crashed because of a rival. Feeling determined he moved from the bottom of the group to the eighth position thanks to an extraordinary recovery. Also Alberto Forato improved his performance through a solid moto as well as a fast race pace and classified ninth.
Mathys Boisramé is once again the red plate holder and dominates the standings.
Fans did not see Arminas Jasikonis battling it out in the Top Class, in fact he was forced to sit out the GP after the consequences of the last injury sustained; Petar Petrov dealt with a technical and very demanding track showing good physical conditions and a solid rhythm.
After setting good times in the free practices, he took the 18th position in the qualifying.
Petar made a mistake in the start of Race1 so he had to stand back but the Bulgarian challenger did not surrender and worked his way up till the 20th position.
Tough start also in the second moto where Petrov crashed and dropped to the 35th spot. Petrov’s solid race pace was crucial for his recovery; he classified 23rd overall at the end of the racing weekend.
The next appointment will be in Switzerland in the middle of August.
 
Francesco Maifredi EMX2 manager stated: “The racing weekend here at Lommel started really well. Our racers were very fast on this sandy circuit.
Mathys was fantastic in the first part of Race1 keeping an incredible rhythm for the first 10 minutes; too bad for the crashes which cut him off the battle for the victory. After a bad start Forato’s recovery was good. Not a perfect start for Mathys the one of Race2, where he recovered lots of positions till the eighth place.
We lost a few points but we are still leading the standings and we’re looking forward the Swiss appointment where the ground is more suitable so we’ll try to recover points there.”
 
Alfredo Bevilacqua MXGP manager said: “I knew it wasn’t going to be an easy weekend for the Team: Jasikonis is still recovering after the injury sustained in France, while I was aware Petrov was going to struggle as he just recovered after breaking his finger.
The Team and Petar worked really hard trying to reach the best result in one of the most challenging circuits of the World Championship. Hot weather conditions didn’t help at all and despite Petar wasn’t completely physically fit he showed perseverance and a fast race pace._
_Now we have one week time to get ready for the next GP. We’ll try to show the potential of the Team before the end of the season ”._

Leave a Comment