MXGP OF TRENTINO

MXGP OF TRENTINO

MXGP of Trentino.

Siamo giunti alla quarta prova del Mondiale Motocross, si è corso ad Arco di Trento, prima delle tre gare che si disputeranno in Italia.

Il team Honda RedMoto Assomotor ha schierato nella MX2 il giovanissimo francese Mathys Bosirame che ha fatto così il suo esordio nella competizione iridata.

Nella manche di qualifica Mathys è risultato molto veloce ma un contatto con un avversario gli ha procurato la rottura della leva del freno, la gara per il francese non è stata facile ed ha dovuto accontentarsi della 26° piazza.

Per Boisrame la posizione al cancello nelle due manche non era delle migliori ma al via di gara 1 Mathys è partito fortissimo ma ancora una volta la fortuna non lo ha aiutato, alla prima curva un altro contatto gli ha procurato un problema al freno posteriore e si è dovuto ritirare dopo pochi giri.

Nella seconda manche Mathys ha dimostrato alla sua prima gara in MX2 di poter stare con i primi, ottima la partenza che gli ha dato la possibilità di inserirsi nel gruppo dei migliori. Grazie ad una gara costante facendo segnare anche ottimi tempi ha conquistato un’eccezzionale 14° posto.

Per i due alfieri della MXGP Jasikonis e Petrov il fine settimana di gara si apre con un’ottima prestazione nella manche di qualifica di sabato. Jasikonis è stato protagonista con un buon undicesimo posto e Petrov non è stato da meno, continuando il suo recupero fisico, ha chiuso 19°.

Nella prima manche i due piloti Honda non sono riusciti a mettere in scena una buona partenza, Jasikonis al via è rimasto imbottigliato a centro gruppo così come Petrov, purtroppo su di una pista dove è veramente difficile superare Arminas è riuscito a recuperare diverse posizioni andando a chiudere al 17° posto, Petrov ha concluso la sua manche riuscendo a conquistare un punto mondiale.

In gara 2 Jasikonis dopo una buona partenza dove si trovava nella parte alta della classifica è stato vittima di un problema meccanico che lo ha costretto al ritiro. Petar Petrov causa la sua forma fisica non ancora al top a seguito della botta che si era procurato nella gara in Spagna non è riuscito a mettere in scena una buona manche non riuscendo a entrare nella zona punti.

Il team Honda RedMoto Assomotor si sposta in Portogallo per la prossima gara che si correrà ad Agueda.

Francesco Maifredi commenta così la gara:”Prima gara per Mathys nel mondiale e siamo molto soddisfatti per come ha lavorato questo fine settimana, Boisrame ha dimostrato di poter competere con i migliori, facendo anche segnare parziali record sul giro, peccato per il due problemi riscontrati a causa di contatti con altri piloti.”

Alfredo Bevilacqua commenta così la gara:”Siamo abbastanza soddisfatti di quello che abbiamo fatto vedere in questo fine settimana, senza il problema tecnico di Jasikonis si poteva portare a casa un buon risultato, Petrov non è ancora al top ed ha risentito della caduta della Spagna e non è mai riuscito a trovare il giusto feeling con la pista, continuiamo a lavorare per cercare di migliorare i nostri risultati.”

MXGP of Trentino.

The Motocross World Championship arrived at its fourth round, which took place at the circuit of Arco di Trento. This was the first of three rounds scheduled in Italy.

In the MX2 Honda RedMoto Assomotor Team was represented by Mathys Boisrame, a young French racer who just debuted at the World Championship.

Mathys set fast times in the qualifying session, but unfortunately the brake lever of his machinery broke after a contact with a rival. The session was tough so that the French rider had to settle for the 26th place.

Boisrame’s starting positions in both heats were not the most suitable and despite he pulled away at the start of Race1, this did not bring him luck. The racer had to retire after a contact in the first corner, which affected the rear brake of his motorbike.

In the second heat Mathys, who was facing his first MX2 race, showed a great potential through a solid start which allowed him to reach the front racers. Thanks to a solid performance and good times, he could clinch the 14th spot.

The weekend started with amazing performances in Saturday’s qualifying also for Jasikonis and Petrov, the two racers enrolled in the MXGP. Jasikonis triumphed with a great 11th spot; Petrov was no exception, considering his physical conditions which are still recovering, in fact he classified 19th.

Both Honda challengers could not be the authors of good starts in Race1: Jasikonis was stuck at the center of the pack as well as Petrov. This situation affected their performances since the track layout does not allow easy overcoming maneuvers. Arminas worked his way up till the 17th place, while Petrov ended the moto bringing home some good points for the World Championship standings.

In Race2 Jasikonis’s start was solid but while he was at the top of the standings a mechanical problem forced him to retire from the race. Petar Petrov was affected by his still-not-perfect shape, due to the hit he suffered at the Spanish round. His heat was not so good and he could not even earn any point.

Honda RedMoto Assomotor Team is now heading to Portugal for the next round, to be held in Agueda.

At the end of the race, Francesco Maifredi stated: “First race of the World Championship for Mathys and we are very satisfied with the way he worked this weekend. Boisrame demonstrated he could challenge at the same level of the top racers, also setting lap-time partial records. Too bad for the problems came up after those contacts with other racers”.

Alfredo Bevilacqua commented the race: “We are pretty satisfied with what we showed this weekend. If it wasn’t for the technical problem which affected Jasikonis, we could have brought home a significant result. Petrov is not in perfect shape yet and felt the effect of the crash sustained in Spain. Apart from this, he couldn’t even find the right feeling with the circuit, so we’ll keep working to improve our results”.

Leave a Comment