MXGP 2016 – OLANDA 16° PROVA

DURO WEEK END PER IL TEAM HONDA REDMOTO

 

Il GP d’Olanda che si è corso questo fine settimana, è l’ultimo appuntamento europeo del Mondiale MXGP. Infatti, le restanti due prove saranno in terra americana e più precisamente a Charlotte, sabato prossimo, e a Glen Helen domenica 11 settembre. Il circuito di Assen, teatro di epici duelli nella moto velocità, ha ospitato il sedicesimo GP su un tracciato sabbioso, realizzato appositamente di fronte alla tribuna centrale, davanti a 15.000 spettatori.

 

Dopo aver saltato tre gare a causa di un infortunio subito durante un allenamento, Kei Yamamoto fa il suo ritorno alle competizioni. Condizionato ancora da una preparazione fisica non al top, Yamamoto è sceso in pista nella giornata di sabato e dopo una attenta analisi con i responsabili del Team Honda RedMoto, ha deciso di non prendere parte alle gare della domenica per non compromettere le restanti prove del Mondiale.

 

Alessandro Lupino è quindi stato il solo a prendere parte a tutte le gare del week end, che è iniziato con le prove libere del sabato, dove Alessandro ha staccato il 26esimo tempo che ha poi migliorato di due posizioni nelle CRONO.

Le qualifiche sono andate meglio e lo si è visto anche dai tempi che Lupino è riuscito a fare. Partito a metà gruppo, Alessandro ha trovato un buon ritmo risalendo qualche posizione ma, proprio verso la conclusione, ha commesso un paio di sbavature ed ha terminato 17esimo.

 

Gara uno è stata fortemente condizionata dall’abbondante pioggia che è caduta a metà mattina ed ha creato solchi e canali che hanno reso il tracciato ancora più insidioso. La partenza era quindi un fattore importante perché scattare “dietro” voleva dire subire tutto quello che le moto davanti sollevavano al loro passaggio. Purtroppo lo start di  Alessandro non è stato dei migliori. Transitato 21esimo al primo passaggio, Lupino non è riuscito ad emergere dalle retrovie e chiude 24esimo. Meglio la seconda prova dove parte bene e si posiziona 20esimo e conquistare punti in campionato.

 

Ora si mette tutto l’occorrente nelle casse che in nottata saranno spedite in America per le ultime due prove di questo Mondiale 2016.

 

 

Alfredo Bevilacqua – Team Manager MXGP

”E’ stato un fine settimana intenso per via del terreno non era sicuramente dei più facili. Sabato Yamamoto è caduto ed ha subito un altro colpo alla spalla che lo ha tenuto lontano dalle gare per alcuni GP. Dopo una attenta analisi abbiamo deciso di non farlo correre per non compromettere la fine di una stagione per lui molto sfortunata. Per quanto riguarda Alessandro Lupino ha fatto una buona prova. Sicuramente un buon allenamento in previsione della doppia trasferta americana. In gara uno si è dovuto amministrare perché il terreno era veramente difficile per la pioggia caduta. In gara due l’ho visto più determinato e aggressivo. Ora ci attende la parte finale della stagione Mondiale con le due gare negli States dove ci auguriamo di ottenere dei buoni risultati”.

 

 

 

 

 

 


 

MXGP 2016 – HOLLAND GP 16TH ROUND

HARD WEEKEND FOR TEAM HONDA RED MOTO

 

 

Gp of Holland, that took place last weekend, was the last european appointment for MXGP World Championship. In facts, the remaining two rounds will take place in America, precisely at Charlotte, next Saturday, and at Glen Helen on Sunday the 11th of September. Assen circuit, which is a theatre where epic moments happened in MotoGP, hosted the 16th round on a sand-surfaced track that has been made on purpose in front of the main tribune, with 15.000 people of audience.

 

After that he stopped for three races because of an injury suffered during training, Kei Yamamoto went back on the track. His shape wasn’t the best, so he rode his bike on Saturday, but after a briefing with all the managers of Team Honda RedMoto, he decided not to race on Sunday, to avoid compromising the remaining rounds of the World Championship.

 

Alessandro Lupino was the only rider deployed for all the weekend’s races, and the weekend started with Free Practice on Saturday when Alessandro got the 26th position. In Timed Practice he improved a few positions.

Qualifying race was better, and it could be seen from the improvement of his lap times. He started around the middle of the group, but he then found a good race pace and he moved up a few positions. When he was close to the finish he made a couple of mistakes and he finished 17th.

 

Race 1 was hardly conditioned by the rain that dropped in the middle of the morning, which created ruts that made the track even more difficult. The start was a proper factor, because starting in the back would have meant to get all the dirt raised by the bikes in the front. Unluckily the beginning of the race was not the best for Alessandro. After the first lap he was 21st but he didn’t find the right pace and he finished 24th. Race 2 was better, he finished 20th and he gained championship points.

 

Now everything will be put in boxes, ready to be sent in America tonight, for the last two rounds of 2016 World Championship.

 

 

Alfredo Bevilacqua – Team Manager MXGP

“It was an intense weekend because of the surface, which was not one of the easiests. On Saturday Yamamoto crashed and he suffered another bruise at the shoulder that kept him away for some GPs. After an accurate analysis we decided not to let him race, we didn’t want to compromise the end of his already unlucky season. About Alessandro Lupino, he made a good round. Of course a good training before the transfer in America. In race 1 he had to manage the situation, the surface was really hard because of the rain. In race 2 I saw him more determinate and more aggressive. We are now looking forward to the end of the season and the last two GPs of the World Championship, where we hope to obtain good results.”