MXGP 2016 – USA 18° PROVA
NELL’ULTIMA PROVA DEL MONDIALE
ANCORA PUNTI PER LUPINO E YAMAMOTO

Sul famoso e tecnico tracciato di Glen Helen si è corso l’ultimo appuntamento del Mondiale MXGP edizione 2016. E’ stato l’ultimo GP anche per il Team Honda RedMoto che con i suoi “alfieri”, dopo il GP di Charlotte della scorsa settimana, è riuscito a prendere punti: otto per Alessandro Lupino e due per Kei Yamamoto.

Il gran caldo ha condizionato non poco lo svolgimento delle due manche. Nella prima Lupino è diciottesimo al primo passaggio ma in un paio di giri, riesce a recuperare fino al quindicesimo posto. A metà gara il caldo si fa sentire ed Alessandro cala leggermente il ritmo cercando di arrivare al traguardo e prendere più punti che può. Kei Yamamoto parte intorno alla dodicesima piazza ma, nella sezione ritmata del tracciato, si scompone e perde quattro posizioni. Da quel momento non riesce più a trovare le linee giuste e taglia il traguardo ventesimo.

Per Lupino gara due va meglio. Il viterbese scatta nei primi venti e ed a metà gara si trova quindicesimo e mantiene dei bei tempi sul giro, al pari di piloti come Strijbos e Van Horebeek. Un errorino all’ultimo passaggio lo costringe alla sedicesima piazza finale. Da parte sua, Yamamoto fa una gara regolare che lo porta replicare il risultato di gara uno.

Alessandro Lupino #77
“Tutto sommato è stato un fine settimana discreto. Già dal sabato avevo un buon passo ed anche nella gara di qualifica ho avuto buone sensazioni. Oggi però ho fatto un po’ più fatica a prendere il ritmo, soprattutto in gara uno. Invece nella seconda mi sono divertito di più. Sono stato tutta la gara con Van Horebeek e Strijbos e questo significa che non andavo male. Questa stagione è stata per me difficile, venivo dall’operazione alla spalla sinistra e sono salito in moto soltanto a dicembre, perdendo di fatto buona parte della preparazione. Mi sono allenato tanto ma alle prime gare non ero pronto. Ho stretto i denti ed ho cercato di fare il meglio che potevo. La stagione è finita sempre in crescendo ed ora mi concentro sulle ultime due gare del Campionato Italiano dove sono al comando. Mi spiace non essere nella squadra azzurra per il Trofeo delle Nazioni ma voglio pensare già alla stagione prossima”.

lupino_glenhelen16_ast9339 lupino_glenhelen16_ast9699 yamamoto_glenhelen16_ast8950 yamamoto_glenhelen16_ast9061

 


MXGP 2016 – 18TH ROUND USA
IN THE LAST ROUND OF THE WORLD CHAMPIONSHIP
LUPINO AND YAMAMOTO GET POINTS AGAIN

The last appointment of 2016 MXGP World Championship took place on the famous and technical track of Glen Helen. It was the last GP for Team Honda RedMoto too, and the riders, after last weekend’s Charlotte GP, gained points again: eight for Alessandro Lupino and two for Kei Yamamoto.

The hot weather conditioned a lot the execution of the races. In Race 1 Lupino was 18th after the first lap but in a couple of laps he moved up to the 15th place. In the middle of the race the heat was really high and Alessandro slowed down a little to arrive at the finish line and gain as many points as possible. Kei Yamamoto started around the 12th place but in the rithmical part of the track he broke down and lost four positions. Since that moment he couldn’t find the right trajectories again and he finished 20th.

For Lupino, Race 2 went better. He started in the Top 20 and after half of the race he was 15th, keeping some good lap times, as fast as riders like Strijbos and Van Horebeek. A little mistake in the last lap constrict him to end his race in 16th position. Yamamoto made a regular paced race and he repeated the same result of Race 1.

Alessandro Lupino #77
“At the end it was a decent weekend. Since Saturday I already had a good rhythm and in Qualifying Race I had good feelings too. Today, though, I struggled a little bit more to find the right race pace, especially in Race 1. In Race 2 I had more fun instead. I stayed for the whole race with Van Horebeek and Strijbos and this means that I wasn’t that bad. This season has been hard for me, I came from the left shoulder’s surgery and I jumped onto the bike on December only, losing a good part of the physical preparation. I trained a lot but I wasn’t ready for the first rounds. I clenched the teeth and I tried to do the best that I could. The season has finished in the right way, raising until the end and now I’m going to concentrate for the last two rounds of the Italian Championship where I’m in the lead. I’m sorry that I’m not going to be part of the Italian Team for Motocross of Nations but I want to start thinking about the next season already”.